1. Vacanze
  2. Voli
  3. Tour
24/09/2018
25/09/2018

Thailandia

Bangkok

Bangkok e il Triangolo d'Oro con Chiang Mai e Chiang Rai.

€685,00
07:30:00
10 posti rimasti
Il prezzo comprende: 6 pernottamenti in hotel con servizi privati 6 Colazioni continentali 4 Pranzi ed 1 Cena come indicato nell'itinerario Tour con guida locale parlante italiano Trasferimento in arrivo a Bangkok Visite come da itinerario Trasferimento all'aeroporto di Chiang Rai, come da itinerario
Il prezzo non comprende: Tutto quello non contenuto in "Il prezzo comprende" Voli interni ed internazionali Eventuali spese di carattere personale (bevande, extras, etc) e Visto d'ingresso Eventuali mance per autista e guida Eventuale cenone di Natale/Capodanno OBBLIGATORIO. Il costo, a persona da riconfermare al momento della prenotazione,è di € 30,00 a persona durante Natale e di € 50,00 durante Capodanno.
Dalla conferma a 30 giorni prima del check in: Acconto versato Da 30 a 20 giorni prima del checkin: 50% (fino alle ore 18:00) Da 20 a 0 giorni prima del checkin: 100%

1° Giorno - BANGKOK
Trasferimento in Hotel e check-in. Resto della giornata libera. Pernottamento: Bangkok - Pullman G o similare Pasti: Solo pernottamento

2° Giorno - BANGKOK
Colazione in hotel. Giornata libera a disposizione.
Pernottamento: Bangkok - Pullman G o similare.
Pasti: Colazione a Buffet

3° Giorno - BANGKOK - AYUTTAYA - ANGTHONG - SINGBURI - KAMPHAENG PHET - SUKHOTHAI (circa 410 km)
Raccolta dei partecipanti in hotel e partenza per il tour. Si giungerà alla città capoluogo di Ayuttaya dove si trovano le celebri rovine che costituirono la capitale dei Re del Siam per oltre quattrocento anni, dal XIV fino al XVIII secolo. Visita del tempio Wat Chai Wattanaram, disposto sulle rive del fiume Chao Praya ed edificato nel corso del XVII secolo in stile Khmer, con monumentali “Phrang” al suo centro. Proseguimento delle visite con il Wat Sri Samphet, il tempio dell’antico palazzo Reale e costituito da 3 gigantesche pagode campaniformi, quindi l’attiguo Wat Mongkhon Bophit, dove si trova una statua del Buddha in posizione seduta di gigantesche dimensioni. Appena fuori da Ayuttaya incontriamo la provincia di Angthong, la "Conca D'oro" dalle risaie dorate. Le strade fra i campi di riso e i canali di irrigazione provenienti dai grandi fiumi portano ad un villaggio dove gli abitanti si sono tramandati l'antica tradizione dell’intaglio degli strumenti ancora oggi utilizzati nelle cerimonie locali. Il Klong Phen e’ un tamburo lungo fino a tre metri il cui suono basso e profondo scandisce da millenni le attività religiose dei monaci. Nella vicina provincia di Singhburi si trova il Chakkrasri, un sito animista venerato dalle giovani donne di ogni credo per il rituale di fertilità. La cultura animista è ancora radicata nella quotidianità di tutti gli strati sociali. Dopo pranzo ci addentreremo sempre nella Thailandia centrale raggiungendo la provincia di Kamphaeng Phet, dove i frutteti dominano l’orizzonte. La ricca varietà di succosi frutti tropicali costituisce la base di piatti tipici come le dolcissime "Gluay Kai", denominate “banana uovo” per il loro minuto peso e dimensioni, alle quali è dedicato un mercato dove si possono gustare in vari modi. Le rovine di Sukhothai, la città che fu sede della prima capitale del Siam, è a breve distanza. Nel XIII secolo qui ebbero origine la cultura, la lingua e l’ideale di nazione del popolo siamese. Si giungerà nei pressi dell’antico Parco Storico. Cena in hotel e pernottamento.
Pernottamento: Sukothai - Le Charme o similare.
Pasti: Colazione a Buffet, Pranzo, Cena.

4° Giorno - SUKOTHAI - CHIANG MAI (circa 330 km)
Partenza al mattino per un rilassante giro in bicicletta tra le rovine del parco storico di Sukhothai. In alternativa, per coloro che non amano pedalare sarà possibile muoversi all’interno del parco storico a bordo dei locali trenini elettrici. Si raggiungeranno le rovine più importanti del parco, tra le quali il Wat Mahathat, tempio del palazzo reale edificato a pianta di Mandala e che un tempo custodiva una reliquia del Buddha, il Wat Sa Sri e la sua celebre pagoda campaniforme ed il Wat Sri Sawai, antico tempio Indu edificato dai Khmer. Si uscirà dal parco storico continuando il percorso in bicicletta in direzione dei quartieri vecchi della città. Sukhothai era celebre nell'antichità per la sua produzione di pregiate ceramiche, note in tutta l’Asia con l’appellativo di “Sangkanlok”. Si pedalerà fino ad uno dei laboratori dove sarà possibile ammirare l’opera degli artigiani locali. Nel corso della mattinata si lascerà Sukhothai per dirigersi verso nord. La meta è un pittoresco villaggio con graziose casette in legno, alcune delle quali piuttosto antiche, che oggi si propone ai visitatori nel rispetto dell’etica del turismo responsabile. E’ posto in un’ampia vallata coltivata principalmente a riso e delimitata da montagne. Oltre al riso i campi producono girasoli, mais, mango, papaya, banane ed il lime. Sul piano artigianale, vedremo famiglie dedite alla produzione di bacchette da tavola, intagliando il legno di bamboo con mani sapienti e l’ausilio di pochi e rudimentali macchinari. Quando non sono impegnate nella semina o nella raccolta, le donne in maggioranza tessono al telaio. Dopo il pranzo da Nonna Thiang con le specialità locali, si visiteranno le campagne percorrendo le mulattiere a bordo dell’ “I-ten”, un grazioso camioncino dalle forme inconfondibili e dalle pittoresche decorazioni. Da qui ancora più a nord attraversando le alte montagne della catena del Doi Khun Tan fino a raggiungere un vasto altipiano al culmine del quale si trova la città di Chiang Mai, la grande “Rosa del Nord” e capitale per diversi secoli del Regno di Lanna, dove si giungerà in serata. Pernottamento a Chiang Mai. Pernottamento: Chiang Mai - The Empress Chiang Mai o similare Pasti: Colazione a Buffet, Pranzo Pernottamento: Chiang Mai - The Empress Chiang Mai o similare Pasti: Colazione a Buffet, Pranzo

5° Giorno - CHIANG MAI
Partenza al mattino per raggiungere il villaggio di Bo Sang proprio quando l’attività artigianale di produzione dei celebri ombrelli di carta, uno dei simboli più rappresentativi del Paese. Rientrati in città, avrà inizio un rilassante walking tour per immergersi nell'atmosfera della quotidianità locale. Si parte dal quartiere degli argentieri che termina presso le mura dell’antico nucleo storico. Qui gli artigiani sono intenti nella battitura dei metalli che grazie alla loro maestria si trasformano in oggetti dalle forme raffinate. Nel quartiere si trova il Wat Sri Suphan, edificio di culto eretto circa 500 anni fa e nei secoli impreziosito con intarsi in argento scolpiti dagli stessi artigiani. Oggi brillano alla luce del sole trasformando l’intero luogo in un vero e proprio gioiello architettonico. Il centro storico e’ racchiuso da spesse mura circondate da un largo fossato. Entrando dalla porta sud, i vicoli si snodano fra piccole abitazioni in legno a due piani che si alternano ai 119 templi Theravada che per oltre sette secoli hanno fatto di Chiang Mai il principale centro di culto buddista del Sud Est Asiatico. Il percorso a piedi si insinua fino alla Ratchadamnern Road, l’asse principale della città che, partendo dalla porta sacra dell’Est, percorre quasi 1 km in linea retta fino a giungere all’ingresso del Wat Phra Singh, il santuario dove è custodito il Buddha Phra Singh. Questo percorso storico, culturale termina godendo dei profumi e dei sapori della cucina della Chiang Mai antica. I ristori sono affacciati sui vicoli e preparano sul momento succulenti piatti per i passanti. Uno dei più prelibati è il Gaeng Hang Lay: un curry anticamente originario dell’Asia centrale a base di succo di tamarindo, curcuma, zenzero, salsa di soia ed insaporito con un pizzico di zucchero di palma. Il centro storico di Chiang Mai è adagiato su di una larga vallata delimitata ad est dall’imponente monte Doi Suthep che sale fino a 1600 mt sovrastando l’intera città dove si salirà nel pomeriggio per raggiungere uno dei santuari più celebri e sacri dell’intero paese: il Wat Phrathat Doi Suthep, edificato a oltre 1000m. di altitudine. La leggenda racconta che il luogo della sua costruzione venne indicato dall’errare di un mitologico elefante bianco che sul suo dorso trasportava una sacra reliquia del Buddha. La reliquia venne sepolta dove oggi si trova l’imponente Chedi dorato al centro del santuario, una delle immagini religiose più ricorrenti della Thailandia. Nel tardo pomeriggio la comunità monastica presente al tempio recita il Dharma, rigorosamente in lingua Pali nel rispetto delle tradizioni Theravada. Pernottamento a Chiang Mai. E' possibile includere al costo di € 48,00, a persona da riconferma al momento della prenotazione, l'escursione sull'elefante.
Pernottamento: Chiang Mai - The Empress Chiang Mai o similare.
Pasti: Colazione a Buffet, Pranzo

6° Giorno - CHIANG MAI - CHIANG RAI (circa 232 km)
Check out. 07:00 ca. Si lascerà Chiang Mai per inoltrarsi verso le province più settentrionali del Paese, al confine con Laos e Birmania. Il paesaggio e’ montano, con rilievi ricoperti di fitta vegetazione tropicale che celano villaggi tribali incastonati tra strette vallate. Sono abitati da varie etnie, delle quali i Lahu sono tra i più numerosi. I loro insediamenti sono costituiti da piccole case costruite in bamboo. Alcune hanno ancora il tradizionale tetto in foglie essiccate di cogon. Per i Lahu le forze ancestrali animiste legate agli elementi della natura esercitano ancora una grande influenza. Poco prima di giungere alla città capoluogo di Chiang Rai, ci imbatteremo nel Wat Rong Khun, ibrido stilistico tra architettura moderna e forme tradizionali del passato. Le sue vaste proporzioni e le fastose rifiniture ne hanno fatto a oggi uno dei luoghi più fotografati dai turisti internazionali. Si lascerà la città alle spalle per dirigersi ancora più a nord, verso il doppio confine di Stato. Si apre davanti una grande pianura coltivata a riso e frutta tropicale, solcata dai corsi dei principali affluenti del Mekong, il grande fiume che scende dall’Himalaya e che attraversa l’intero Sud Est Asiatico fino al Mar Cinese. Qui il Mekong e’ nel suo medio-basso corso e costituisce per le popolazioni locali una imponente arteria di scambi. E’ questo uno dei crocevia etnici e commerciali più attivi e movimentati dell’Asia. L’interazione culturale ha favorito la fusione di tradizioni e sapienza popolare. In quest'area si trovano comunità montane al fianco di altre cinesi, laotiane e birmane. Molte di queste sono stanziate sulle pendici del monte Mae Salong, al confine con la Birmania. La strada che ne porta alla vetta è ricca di luoghi di incontro, come il tradizionale mercato di Mae Salong Nai dove non è inusuale incontrare genti di varie etnie che ancora indossano i loro costumi tradizionali. Acquistiamo qui gli ingredienti che servono per la preparazione del piatto celebre per antonomasia del nord della Thailandia: il Khao Soi, una prelibata zuppa al curry ricca di latte di cocco e varie spezie. Dal mercato ci si addentra verso la campagna fino a raggiungere un homestay locale dove saremo ospitati per un cooking show dedicato alla preparazione di questo succulento piatto, utilizzando gli ingredienti appena acquistati. Qui si coltiva l’albero del Caucciù. I locali potranno mostrarci come raccogliere il bianco nettare che fuoriesce dal tronco e la preparazione dei grandi pani di gomma. Nella parte finale del pomeriggio, si potrà a scelta percorrere un sentiero nella foresta che conduce ad un vicino villaggio Akha oppure in auto si potrà raggiungere il “Triangolo d’Oro”, il luogo di confine dove si incontrano i tre Paesi. Le due attività sono mutualmente esclusive. Trasferimento alla citta’ capoluogo di Chiang Rai e pernottamento in hotel.
Pernottamento: Chiang Rai - The Mantrini o similare.
Pasti: Colazione a Buffet, Pranzo

7° Giorno - CHIANG RAI
Check out entro le 12:00. 07:30 trasferimento unico per tutti i clienti all’aeroporto di Chiang Rai (CEI) dove si giungerà alle 08:15 ca.. garantita operatività con tutti i voli in partenza dalle 09:45 AM in poi. Il trasferimento all'aeroporto di Chiang Rai ad orari diversi da quello sopra indicato sarà fornito con supplemento.
Pasti: Colazione a Buffet

INDIRIZZO

Via Volturno 71, Palermo

PHONE

091.50.72.569

WHATSAPP

348.34.41.187

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter
Conferma l'iscrizione cliccando sul link che ti abbiamo inviato tramite email.
Mostly Cloudy
Sicilia | 21°C | Mostly Cloudy

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.